Angri. Bilancio, ricorso al Tar: l’opposizione fa chiarezza

I Consiglieri Comunali di Angri Ivan Lanzione, Vincenzo Ferrara, Giancarlo Palmiro D’Ambrosio, Annamaria Russo e
Domenico D’Auria fanno chiarezza rispetto al fraintendimento di una loro eventuale presa di distanza dal ricorso al TAR preannunciato in sede di Consiglio Comunale di approvazione del Bilancio Preventivo 2017 e presentato successivamente solo dal Consigliere Mauri.

“Confermando quanto detto nel documento letto in sede di Consiglio e condividendo appieno il ricorso al TAR che risulta sottoscritto solo da un Consigliere per una mera questione pratica vista la coincidente assenza dalla città di alcuni di noi per cui la sola firma di Mauri è un fatto formale e non sostanziale perché nulla è cambiato nelle nostre intenzioni – si legge in una nota -.Ribadiamo che l’eventuale accoglimento del nostro ricorso al TAR non arrecare alcun danno alla nostra comunità trattandosi di una opposizione ad un “bilancio di sopravvivenza” come lo ha definito lo stesso Cosimo Ferraioli perché il nostro intento non è altro che un rivendicare il  proprio “diritto-dovere” di assolvere compiutamente il mandato di Consiglieri Comunali, diritto che spesso ci viene negato da un “padre padrone” che contrariamente a quanto predicato in campagna elettorale non si sta dimostrando né Sindaco di tutti né avvezzo alla legalità e trasparenza tralasciando il lunghissimo elenco ancora una volta i danni socio-economici che sta arrecando alla nostra comunità, danni che purtroppo sono evidenti ed innegabili perché colpiscono sia le tasche di tutti gli angresi mai prima d’oggi così tartassati sia la cosa pubblica che è abbandonata all’incuria ed al degrado”.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati