Angri. Campo estivo per sei giorni, D’Ambrosio invita l’assessore Russo a dimettersi

Chiede le dimissioni dell’assessore alle politiche socali, Pasquale Russo, l’esponente del Pd Giancarlo Palmiro D’Ambrosio, che commenta il bando per il campo estivo di soli sei giorni pubblicato dall’amministrazione.

“Dopo un’estate triste e deprimente per la comunità Angrese, dovuta alla mancanza di iniziative culturali e di intrattenimento per i nostri concittadini che non hanno lasciato la città, l’amministrazione Ferraioli e nel caso specifico l’assessore ai servizi sociali Pasquale Russo, in una notte di mezza estate, tentano il colpo di genio, dando uno schiaffo alla cultura e all’istruzione attraverso la promozione di un campo estivo per ragazzi per una settimana a partire dal 29 Agosto – dichiara -. Un’azione senza precedenti, fortunatamente, un’azione diseducativa per i nostri ragazzi che in quei giorni dovrebbero iniziare a riprendere dimestichezza e freschezza mentale con i libri di testo. L’amministrazione Ferraioli ormai naviga a vista, come una nave senza nocchiere, con una totale mancanza di iniziativa politica è un distacco totale da quelle che sono le esigenze della comunità, dalle politiche del lavoro alla cultura, dalla mancanza di vero programma di raccolta differenziata alla bocciatura in sede regionale per la presentazione di progetti scarni e privi di rilevanza sostanziale, alla pessima gestione dei tributi con la relativa esternalizzazione mascherata. Dopo oltre un anno dal suo insediamento non vi sono più attenuanti, Cosimo Ferraioli è stato già bocciato sui fatti dalla stragrande maggioranza dei cittadini che gli avevano dato fiducia, ma quando si intacca la sensibilità dei nostri bambini si supera il limite di sopportazione e il FairPlay politico istituzionale, pertanto farebbe bene l’assessore al ramo a rassegnare le dimissioni, con l’istituzione e la crescita culturale di una generazione non si scherza”.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati