Angri. Città presa d’assedio da vandali e incvili. Mancano i controlli

Città presa d’assedio da vandali e incivili. Esiste una questione sicurezza. Luoghi istituzionali presi di mira e strade imbrattate da rifiuti. Pochi giorni fa sono state prese di mira le finestre di Palazzo Doria e l’area antistante l’ingresso del castello.

In Via di Mezzo, la zona che ospita la movida, alcune persone hanno lasciato imbrattato di rifiuti il centro storico. I marciapiedi del centro invece sono diventati veri e propri percorsi di guerra che mettono a rischio l’incolumità delle persone, bottiglie di vetro di birre e alcolici rotte vengono abbandonate lungo il percorso.

Rom ed extracomunitari invece saccheggiano i contenitori degli abiti usati lasciando gli scarti per terra soprattutto in centro nel parcheggio di Via Nuova Cotoniere.

In Via Nazionale tornano invece a bivaccare con insistenza le prostitute, anche alla luce del giorno. Monta la protesta per la scarsa assenza di controlli e la mancata incisività dell’azione amministrativa.