Angri. Milo dice no al centro di cottura comunale

“Una scelta scellerata e priva di programmazione”. Alberto Milo, consgliere di minoranza, boccia il progetto che prevede la realizzazione di un centro cottura comunale all’interno della palestra del plesso Taverna affermando che “il comune non può gestire la refezione e il servizio in genere”.

Milo invita il sindaco Ferraioli e la sua gunta a rivedere la scelta che a suo avviso avrà gravi “ripercussioni sulla comunità”, poiché “comporterà un aumento dei costi del servizio mensa”.

“Sono convinto che il Comune non sia in grado di gestire direttamente il servizio di refezione scolastica – afferma -. Una soluzione del genere comporterebbe gravi ricadute sulle famiglie che dovrebbero sostenere un incontrollato aumento del costo del ticket. L’amministrazione vuole realizzare un centro di cottura, ben venga, ma propongo di farlo gestire da un’azienda specializzata sotto il diretto controllo del comune, questa soluzione garantirebbe maggiore qualità e costi sostenuti”.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati