Angri perde il finanziamento per le giostrine dei diversamente abili

Niente giostrine per i più piccini diversamente abili. Ennesima bocciatura per l’ente guidato da Cosimo Ferraioli. Ancora una volta mancanze e negligenze hanno impedito l’accesso ad un finanziamento da “sportello” di circa 5000 euro. Il finanziamento era specifico per l’acquisto e l’installazione in aree verdi pubbliche di giostrine per minori diversamente abili.

Il bando dell’Assessorato regionale alle politiche giovanili, chiaro nella sua lettura, prevedeva l’ammissione al finanziamento delle domande solo in base all’ordine cronologico di ricevimento e fino all’esaurimento delle risorse disponibili. La procedura di acquisizione delle domande al protocollo PEC della Regione si è aperta alle ore 08:00 del giorno 22 novembre. Una corsa contro il tempo.

Tutti i Comuni hanno cominciato a inviare la richiesta per cercare di rientrare nei primi posti, essendo disponibili solo 210mila euro per circa 42 domande finanziabili arrivate già nei primi due minuti. Dalle successive ricerche fatte il Comune di Angri avrebbe inviato la domanda tre giorni dopo, alle ore 12,05 del 25 novembre 2016 figurando al 282.mo posto in graduatoria e quindi fuori da ogni possibile finanziamento al riguardo.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati