Angri. Rotatorie cittadine abbandonate all’incuria

Rotatorie cittadine abbandonate all’incuria. Un brutto biglietto da visita per chi arriva in città, un pugno nell’occhio anche per il decoro urbano.

Dalla loro realizzazione tra Via Papa Giovanni XXIII, Via Badia, Via Satriano e Viale Leonardo Da Vinci solo per un breve periodo tempo il verde delle rotatorie è stato curato, in maniera del tutto gratuito, da alcuni privati mediante la formula del contratto di sponsorizzazione per un determinato periodo di tempo.

Da tempo questo tipo di accordo pubblico privato non è stato più rinnovato lasciando, inevitabilmente, nell’incuria le rotatorie cittadine.

L’assessore delegato Maria Immacolata D’Aniello ha comunque assicurato il suo impegno circa il rilancio dell’iniziativa, manifestando la volontà di indire una manifestazione di interesse per la cura del verde nelle rotatorie, mediante accordo di sponsorizzazione. Già dalle prime settimane di settembre si potrebbero attuare le procedure per l’assegnazione di questi spazi verdi stradali.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati