Angri. Tentato omicidio, fermato un 34enne

Nella serata di ieri Carabinieri del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un incensurato di Angri, P.A.R. 34 anni, ritenuto responsabile dell’agguato messo a segno sabato scorso, in via Madonna delle Grazie, ai danni di Rosario Rega e Luigi Coppola.

L’uomo, secondo gli inquirenti, era alla guida dello scooter utilizzato per portare a termine il raid punitivo, insieme ad un complice, al momento, irreperibile.

Secondo quanto emerso dalle indagini, coordinate dal Procuratore (di Nocera Inferiore Amedeo Sessa e dal sostituto Mafalda Cioncada, i due avrebbero messo in atto una vera e propria rappresaglia nei confronti di una delle due vittime, obiettivo designato dell’agguato, per precedenti dissapori legati ad affari illeciti comuni e avrebbero ferito il pregiudicato che era in sua compagnia.

Il fermato è stato trasferito presso il carcere di Salerno, a disposizione dell’Autorità giudiziaria nocerina, mentre continuano senza sosta le ricerche del complice attualmente irreperibile.