Anna Pia Strianese: “Sant’Egidio é allo stallo”

“Con molta tranquillità, ma anche con profondo rammarico, prendiamo atto che, ad un anno dall’elezione a sindaco di Carpentieri, Sant’Egidio del Monte Albino è allo stallo”.A tracciare bilanci é il capogruppo di Ridefiniamo Sant’Egidio, Anna Pia Strianese.

“Il primo cittadino, con un tributo di voti quasi plebiscitario, aveva caricato gli elettori di tantissime aspettative, tutte purtroppo disilluse – spiega -. Del programma elettorale, che andava ben oltre quello che lui stesso ha sempre definito “il libro dei sogni”, nessun punto è stato realizzato. Anzi siamo costretti a constatare che “qui” non si sogna neanche più. Ormai abbiamo la certezza che l’armata Brancaleone, messa in piedi alle scorse amministrative per “stravincere”, lo ha lasciato vittima dei suoi giochi di potere, paralizzando l’attività amministrativa. Oggi, soprattutto come cittadina che ama la sua città, mi sento fortemente delusa. Siamo alla paralisi.
La promessa di realizzazione della strada di collegamento tra via Buonarroti e via Alighieri nel primo anno di amministrazione è stata disattesa; il progetto di riqualificazione della Condea non è stato preso nemmeno in considerazione da questa amministrazione; stessa situazione per la riqualificazione del mercato ortofrutticolo; abbiamo un’isola ecologica pronta ma mai decollata perché manca un chiaro progetto di raccolta dei rifiuti; le strutture sportive versano in condizioni penose come gli spazi pubblici attrezzati; parco per l’arte e parco Pittoni sono in uno stato di abbandono totale. A questo va aggiunto che alcune problematiche che destabilizzano la sicurezza dei nostri concittadini residenti in via Nazionale sono addirittura peggiorate: non c’è stato un solo provvedimento da parte di quest’amministrazione per cercare di arginare o almeno contenere in problema della prostituzione lungo la nostra strada. Anche a proposito di Puc, l’amministrazione comunale non ha nessuna idea. Eppure il Piano Urbanistico rappresenta lo strumento di programmazione per eccellenza e può dare delle risposte concrete allo sviluppo economico e alla valorizzazione di un territorio a forte vocazione turistica. Insomma un bilancio disastroso che ci dà la certezza del vero sconfitto delle amministrative del 2016: il popolo di Sant’Egidio del monte Albino.
Ci auguriamo che il Sindaco possa prendere atto di questa situazione e trovare le giuste motivazioni per uno slancio politico-amministrativo in grado di dare le risposte che la città si aspetta. Dal canto nostro, siamo pronti al confronto e a votare favorevolmente i provvedimenti tesi alla crescita di Sant’Egidio del Monte Albino”.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati