Annegò per salvare la vita a due ragazzi, una targa per Raffaella

Una targa per ricordare Raffaella Esposito Alaia. L’ operatrice sociale annegò lo scorso 15 luglio nelle acque di Paestum per salvare la vita a due ragazzi, a lei affidati, in difficoltà per il mare mosso. L’iniziativa è del Comune di Sant’Anastasia, nel Napoletano, di cui Raffaella era originaria.

Raffaella, 34 anni, da poco arrivaa in un camping di Paestum insieme ad un gruppo di bambini della comunità di Acerra e non esitò a gettarsi in mare appena vide i due giovani in difficoltà.

“Per l’atto eroico compiuto e per aver messo al primo posto la vita dei due ragazzi sacrificando la propria, ho annunciato la volontà dell’amministrazione di dedicare alla donna una targa” così ha affermato il sindaco Lello Abete.

“Una targa per una ragazza modello, esempio di vita e di professionalità, ricca di valori come l’altruismo, la generosità e la solidarietà” così ha aggiunto ancora il primo cittadino di Sant’Anastasia

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati