Approvato in commissione Bilancio della Camera l’emendamento sulle Province

Approvato in commissione Bilancio della Camera l’emendamento sulle Province. In pratica ci sono: 180 milioni di euro per le funzioni fondamentali della spesa corrente, 170 milioni dal fondo Anas per la spesa in conto capitale su strade, e 75 milioni per province e città metropolitane per antincendio scuole. In più sono state eliminate tutte le sanzioni finanziarie per il 2016, che solo per la Provincia di Salerno ammontavano a 14 milioni di euro.

“Dopo una lunga “maratona” in Commissione Bilancio – ha dichiarato il deputato del Pd, Tino Iannuzzi – , in cui sono intervenuto più volte ed in cui ci siamo molto attivati con il collega Simone Valiante nei confronti del Relatore Mauro Guerra e dei Rappresentanti del Ministero dell’Economia, sono stati approvati alcuni emendamenti al DL 50 sulle Province, da noi presentati e che abbiamo sostenuto con grande determinazione. Emendamenti nella stessa direzione erano stati proposti anche da altri Gruppi Parlamentari. I finanziamenti per l’anno 2017 per salvaguardare la situazione e gli equilibri di bilancio passano da 110 a 180 milioni di euro, per la manutenzione della rete stradale da 100 a 170 milioni di euro, con la previsione poi di 15 milioni per l’edilizia scolastica. L’ammontare complessivo dei finanziamenti disposti con il DL è pari a 365 milioni di euro. Il riparto di tali risorse avverrà in base ai criteri che saranno decisi in Conferenza Stato-Città ed Autonomie Locali.
Inoltre sono state eliminate, con una norma giusta, le sanzioni per gli Enti che nel 2016 non hanno potuto rispettare il saldo finale fra entrate e spese. Quest’ultima norma è molto importante per la Provincia di Salerno, che potrà così recuperare diversi milioni, accanto a quelli che risulteranno dal riparto dei 365 milioni di euro indicati. Si tratta – ha aggiunto l’onorevole Iannuzzi – di un passo in avanti significativo, ma, tuttavia, non sufficiente, cui debbono seguire con sollecitudine altri interventi finanziari dello Stato, per garantire l’esercizio delle funzioni fondamentali delle Province in tema di scuole e strade, l’erogazione di servizi essenziali per i cittadini e le comunità e per salvaguardare il Personale di quegli enti, che merita rispetto ed attenzione. Continueremo ad attivarci a livello politico ed istituzionale, in stretta sintonia con il Presidente Canfora e con l’UPI come è avvenuto in queste settimane, per assicurare il pieno svolgimento delle funzioni dell’Ente Provincia”.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati