Arriva il metano a Terzigno

Dopo un lungo stop, dal 20 Luglio prossimo inizieranno i lavori per portare il metano, il cosiddetto gas di città, nelle case di Terzigno, con notevoli risparmi di costi del consumo di energia.

“Il gasdotto cittadino – annunciano dal Comune – verrà realizzato con un crono-programma già stabilito, in modo da arrecare il minor disagio possibile ai cittadini ed alle attività produttive, considerando la chiusura delle scuole e il periodo estivo. Addirittura sono programmati, attraverso un’attenta attività di coordinamento, nel corso degli stessi lavori di scavo per i tubi del metano, anche interventi di raddoppio e sostituzioni di condotte idriche vetuste”.

L’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Francesco Ranieri e l’Ufficio Tecnico dell’Ente hanno avuto un ruolo chiave per sbloccare i lavori per la metanizzazione, fermi da anni. Restano comunque validi i contratti già stipulati e formalizzati con il pagamento del bollettino postale per il costo di allaccio. Gli utenti, per essere collegati alla rete del metano, possono recarsi agli uffici comunali per tutti gli adempimenti. Varia il costo di ogni singolo allaccio: prima dei lavori effettuati in prossimità della propria abitazione risulta drasticamente ridotto, mentre a lavori ultimati nella zona di residenza il pagamento per l’allaccio aumenta notevolmente.
L’esborso iniziale viene ben presto ammortizzato perché con il gas metano, utilizzato per cucina, sanitari e riscaldamenti, si risparmia circa il 20% rispetto al gpl e oltre il 50% rispetto al gasolio, con una notevole convenienza per i cittadini.

I tratti interessati dai lavori, che dovranno terminare entro il 31 Dicembre, saranno Via S. Antonio con la
piazzetta adiacente, Via Francesco Baracca fino al Corso L. Da Vinci e Corso A. Volta, per arrivare poi nel centro in Via Roma e Piazza Troiano Caracciolo, proseguendo in Via Diaz, Via G. Galilei, salendo per Via Gionti, Via De Martino, Via Avini, Via Giordano e completando in Viale Vanvitelli.

“I lavori per la metanizzazione partiranno a giorni – precisa il sindaco Francesco Ranieri – organizzati nel migliore modo possibile. I fornelli e le caldaie delle nostre case saranno presto raggiunte dal gas e si potrà dire addio a bombole e bomboloni. Dopo anni di stallo, finalmente, anche grazie al lavoro svolto dall’Area Tecnica e dell’Assessore Ranieri, è stata sbloccata una situazione che porterà minimi disagi alla viabilità cittadina, ma elevati benefici in termini di erogazione di servizi e soprattutto un considerevole abbattimento dei costi dell’energia e dei consumi familiari”.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati