Asl Salerno, nominati i nuovi direttori dei distretti sanitari

Il Direttore Generale dell’Asl Salerno, Antonio Giordano, con il decreto n. 4 del 03 maggio 2017, ha proceduto alla nomina dei nuovi direttori dei Distretti Sanitari dell’Asl Salerno.

distretto n. 60 di Nocera Inferiore: dott.ssa CASTALDO Anna

distretto n. 61 di Angri-Scafati: dott. GIULIO Roberto

distretto n. 62 di Sarno-Pagani: dott. RUSSO Antonio

distretto n. 63 di Cava dei T.-Costa d’Amalfi: dott. PERROTTA Francesco

distretto n. 64 di Eboli: dott.ssa DI NICOLA Clara

distretto n. 65 di Battipaglia: dott. ALOIA MArilyna

distretto n. 66 di Salerno: dott. D’AMATO Vincenzo

distretto n. 67 di Mercato S.Severino: dott. BASILE Rocco

distretto n. 68 di Giffoni V.Piana: dott. MELILLO Pasquale

distretto n. 69 di Capaccio-Riccadaspide: dott.ssa ARCARO Giuseppina

distretto n. 70 di Vallo d.Lucania-Agropoli: dott. LOMBARDO Francesco Giovanni.-

“L’affidamento di tali incarichi giunge al termine della procedura attivata con l’indizione dell’Avviso di selezione interna per la formulazione di un elenco di candidati idonei a ricoprire tale ruolo, avvenuta con delibera n.17 del 18.01.2017 – si legge in una nota dell’Asl -. Il conferimento degli incarichi in questione si è reso necessario a seguito della riorganizzazione territoriale dei distretti sanitari, approvata dalla Giunta Regionale della Regione Campania con delibera n. 320/2012, e delle conseguenti modifiche degli ambiti territoriali, che hanno previsto l’articolazione del territorio dell’Asl di Salerno in 13 distretti sanitari, previsione confermata dal decreto 99/2016 del Commissario ad Acta e recepita nel nuovo atto aziendale approvato con decreto dello stesso Commissario ad Acta n. 1 dell’11.10.2017. I mandati sono stati conferiti previo interpello riservato ai dirigenti in servizio presso l’Azienda, teso ad acquisirne la disponibilità, ai sensi della Legge Regionale n. 3/2016 e della nota prot. n. 402160/2015, contenente le indicazione regionali fornite dalla Direzione Generale per la Tutela della Salute e il Coordinamento del Sistema Sanitario Regionale”.

“Con la nomina dei nuovi direttori di distretto –ha dichiarato il Direttore Generale– si è segnata una tappa fondamentale nel processo di riorganizzazione dell’azienda. Una tappa che riguarda un ambito delicato come quello dell’assistenza sul territorio”.