Assenteismo, giocavano al Gratta e Vinci invece di lavorare

Alcuni avrebbero strisciato il badge anche per altri, altri dopo aver timbrato si sarebbero allontanati per occuparsi di faccende private, o, addirittura a giocare al ‘gratta e vinci’.
E’ lo scenario che emerge visionando i filmati di telecamere che i carabinieri di Giugliano (Napoli) avevano installato nel Comune di Giugliano nel corso di indagini contro l’assenteismo. Stamattina i militari dell’Arma hanno dato esecuzione a un’ordinanza di sospensione dall’esercizio del pubblico ufficio emessa dal GIP di Napoli Nord, su richiesta della locale Procura, a carico di 18 dipendenti del Comune di Giugliano ritenuti responsabili di truffa aggravata e di falsa attestazione o certificazione in concorso. Al momento sono indagati 50 dipendenti. 44 – secondo l’ipotesi investigativa – attestavano o facevano attestare falsamente la loro presenza usando indebitamente il badge e inducendo in errore l’ente nel calcolo delle remunerazioni. Altri sei, responsabili di servizi di vari uffici del Comune, hanno omesso di denunciare all’autorità giudiziaria le condotte truffaldine del personale e sono indagati per omessa denuncia.

Ansa