“Benvenuti al Sud”, quinto raduno nazionale di sea-kayak nel Cilento

Si rinnova anche per il 2017 il tradizionale appuntamento per gli amanti del sea-kayak lungo la costa cilentana con il raduno nazionale “Benvenuti al Sud”. Si tratta di un trekking marino che, dall’1 al 4 settembre, vedrà gli appassionati del settore percorrere circa cinquanta miglia nautiche (90 km) abbracciando undici comuni costieri, da Agropoli a Scario.

La manifestazione è organizzata dalle associazioni Kayak Agropoli I Trezeni, I Trezeni del Mediterraneo, in collaborazione con il Circolo Canottieri Agropoli e l’associazione Punta Tresino, e con il supporto dell’A.S.C. (Attività Sportive Confederate) e della Decathlon.

La prima tappa (1 settembre) sarà Agropoli-Acciaroli, con tappe intermedie a Santa Maria di Castellabate, a Punta Licosa e ad Ogliastro Marina, attraversando l’area marina protetta, prima di giungere ad Acciaroli, dove si terrà una breve cerimonia di commemorazione del sindaco pescatore Angelo Vassallo attraverso la donazione di una pagaia in legno alla famiglia Vassallo.

Il 2 settembre la carovana dei kayak si muoverà verso Palinuro, fermandosi a visitare il Museo Vivo del Mare di Pioppi, per poi puntare diritti verso Marina di Ascea e Marina di Pisciotta, dove è prevista una visita al centro storico. La seconda giornata di navigazione, sempre di 16 miglia nautiche, terminerà a Palinuro.

La terza giornata (3 settembre) porterà gli amanti del sea-kayak da Palinuro a Scario, con una serie di escursioni naturalistiche nei tratti più incantevoli dell’area marina protetta di Costa degli Infreschi e della Masseta.

Per vivere al meglio la magia del raduno, il rientro ad Agropoli del 4 settembre è previsto a bordo di un veliero di quaranta metri, il Tortuga.

“Oltre all’ammirazione di tratti naturalistici incantevoli – spiegano il presidente e il direttore generale del Circolo Canottieri Agropoli, Enzo Mazza e Leopoldo Catena – l’obiettivo è anche di quello di far conoscere i nostri caratteristici borghi marinari, abbinando tutto ciò alla degustazione di piatti tipici della Dieta Mediterranea. Il movimento è in crescita e ci può consentire, lavorando in quest’ottica di promozione, a favorire nel breve e medio termine un flusso turistico legato esclusivamente agli appassionati di questo sport”.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati