Brucia il Vesuvio. L’agro nocerino invaso dal fumo. La situazione in tempo reale

Avanza preoccupante il fronte del fuoco alle pendici del Vesuvio. Fuoco anche sul Chiunzi e nella Valle dell’Orso a Roccapiemonte. L’agro vesuviano è invaso dal fumo che il vento sta soffiando anche a diversi chilometri, nell’entroterra avellinese.

La situazione più critica è quella che si registra alle pendici del Vesuvio. Un fronte di fuoco esteso per circa due chilometri sta creando serie problemi ai volontari dell’antincendio accorsi. Le fiamme anche molto alte, complice il vento, avanzano verso i centri abitati. In azione i Canadair, vigili del fuoco e forze dell’ordine.

Il sindaco di Terzigno, Ranieri, dalla sua pagina social ha dichiarato che un Canadair proveniente dalla Sardegna dovrebbe unirsi agli aeromobili già in azione sul fronte del fuoco. Stanno sorvolando l’incendio due Canadair e un elicottero. Da Roma sarebbero decollati altri mezzi pronti ad aiutare quelli in volo, da questa mattina, per lo spegnimento degli incendi.

Le strade di accesso al Vesuvio, al momento, sono aperte. Sono state evacuate, a scopo precauzionale, case e ristoranti a Boscotrecase. Chiusa al traffico via Cifelli.

Le fiamme stanno divorando la Valle delle Delizie a Ottaviano, via Vesuvio a Ercolano già danneggiata da incendi nei giorni scorsi e la zona a valle di Cappella Bianchini a Torre del Greco. Nutrito l’impiego dei carabinieri forestali, vigili del fuoco, protezione civile e personale dell’antincendio boschivo della Sma Campania oltre alle squadre di volontari.

Foto di Carlo Pauciulo

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati