Cala il sipario sui grandi eventi targati “Intraterrae”

Grande successo per “Passione Live”, l’evento conclusivo del cartellone prodotto da “Intraterrae – Il canto del tamburo”. La versione live del docu-fil­lm di John Turturro, viaggio intrigante nella musica di Napoli tra vicoli, volti e memorie della città, ha conquistato il pubblico della città degli scavi. Lo spettacolo che si è svolto in piazza Immacolata ha portato sul palco della suggestiva città magica il fi­lm, acclamato alla Mostra del Cinema di Venezia, vincitore di numerosi premi (Capri Hollywood Festival, Festival del Cinema di Salerno, Premio Città di Loano). Sul palco: James Senese, Enzo Gragnaniello, Pietra Montercovino, Gennaro Cosmo Parlato e M’barka Ben Taleb44.

Il successo è stato il filo conduttore di tutti gli spettacoli promossi “Intraterrae -Il Canto del tamburo”. Eventi tenuti a battesimo all’ombra degli scavi dal Maestro Peppe Barra – passando per “Chiamate Napoli 081…” di Marco Zurzolo e lo spettacolo vocal-jazz-pop dei “I Numeri Primi” a Nocera Inferiore. La rassegna si è conclusa con “Passione Live” proprio nella magica città eterna, all’ombra dell’Anfiteatro.

Il progetto è nato con l’obiettivo di intercettare fl­ussi turistici, con l’ambizione di contribuire a migliorare il posizionamento del marchio Campania, investendo sulla rilettura delle risorse turistiche naturali, culturali, enogastronomiche e identitarie, nonché su una sua fruizione unitaria e, al contempo, innovativa.

Nello specifico, l’iniziativa proposta ha inteso: far conoscere in maniera originale e multiforme i luoghi e la storia dei comuni coinvolti e delle aree ad essi circostanti; favorire la promozione delle filiere connesse a diverse tipologie di turismo (es. integrazione con turismo gastronomico); rafforzare la conoscenza di numerosi centri della provincia, attivando un vero e proprio circuito “territoriale” che, facendo leva su diverse attrattive del territorio (dai siti archeologici di Pompei alle tipicità locali quali il pomodoro San Marzano), permetta agli operatori turistici di attivare un’offerta integrata e originale, basata su motivazioni di viaggio multi target e su un vero e proprio itinerario a più tappe (visite culturali + spettacoli).