Campania, aumentano i poveri

Cresce il numero di persone in stato di povertà che si sono rivolte alla Caritas. Nel 2015 sono state 12.266 a fronte delle 11.444 del 2014. Sono questi i dati del Dossier povertà della Caritas Campania, presentato oggi a Napoli, secondo cui in difficoltà sono per lo più famiglie, pensionati e lavoratori precari.

Sono soprattutto i disoccupati a rivolgersi ai centro d’ascolto: ben il 72%. I tassi ufficiali di occupazione confermano questo dato ed evidenziano un’Italia divisa a metà: la differenza, guardando i dati sull’occupazione, è di 20% percentuali tra il Mezzogiorno, con il 42,5%, e il Centro-Nord con il 63,8%.

In questo contesto la Campania, con il 39,6%, è al di sotto della media delle regioni meridionali, con un’incidenza del tasso di occupazione totale inferiore di tre punti, è un tasso di occupazione femminile del 27,4%, che risulta il più basso in assoluto a livello nazionale. Dall’analisi dello stato civile, emerge che tre persone su quattro hanno alle spalle un matrimonio.

Ansa

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati