Campania. Rifiuti. Gambino: “Fallimento del Pd, intervenga il Governo”

“Da tre anni il ciclo dei Rifiuti, regionale e provinciale, è gestito dal Governatore solo mediatico De Luca e dal Partito Democratico ed i risultati disastrosi sono sotto gli occhi di tutto. Una legge regionale fallimentare e mai decollata, un sistema di impianti immaginato e promesso ma mai nemmeno avviato, 6 MLN di ecoballe da smaltire in 18/36 mesi che giacciono ancora lì nonostante un finanziamento dello Stato per 450 MLN, un Progetto per la raccolta differenziata avviato 18 mesi e che finora ha solo illuso gli Enti Locali che vi hanno aderito, un’emergenza rifiuti sui territori che ha ormai raggiunto – se non superato – i tempi e le vergogne dei periodi bassoliniani”. Così in una nota il consigliere regionale Alberico Gambino.

“Tre anni di fallimento totale che sono serviti solo a sistemare uomini del PD nei posti chiave tecnici, amministrativi e gestionali del Ciclo dei rifiuti e che hanno prodotto “ un ciclo viziato di smaltimento dei rifiuti indifferenziati” che ormai è evidente nella sua gravità e merita l’attenzione degli organi di controllo a tutti i livelli – va avanti Gambino -. Quando, da un lato, si nominano (dodici mesi fa) gli ATO dei rifiuti facendoli presiedere da uomini fidati e poi questi organismi sono di fatto non operativi e quando, dall’altro lato, si continua a mantenere in piedi pochissimi impianti pubblici per lo smaltimento degli indifferenziati peraltro continuamente soggetti a blocchi per manutenzione, allora si costringe i Comuni ed i loro sindaci a ricorrere al sistema di smaltimento “dei privati” e a sostenere costi che superano di 30/50 euro a tonnellata gli ordinari prezzi di mercato. E se poi “i privati” accolgono più rifiuti di quanti potrebbero, secondo le autorizzazioni ricevute, e i controlli regionali su tanto non vengono effettuati allora il “cerchio si chiude” e si può essere indotti a pensare che la “monnezza è di nuovo diventata oro per pochi”. Questa è la realtà odierna che il governatore solo mediatico De Luca continua a far finta di non vedere preferendo dedicarsi, come fa da sempre, solo a show mediatici che descrivono un mondo fantastico ed immaginario cui non crede più nessuno. La situazione – conclude il consigliere regionale – è ormai insostenibile ed è giunto il momento che il Governo Nazionale, attraverso il Ministro Costa ed i suoi organi di controllo, prenda in mano la situazione stante l’assoluta incapacità del PD e del Governo Regionale a gestire tale fase delicata prima che il problema si incancrenisca ancora di più”.