Casa confiscata alla famiglia di una vittima innocente della camorra

Alla famiglia di una vittima innocente della camorra la casa confiscata a un boss del clan Gionta. Accade a Torre Annunziata (Napoli) dove l’amministrazione comunale del sindaco Giosuè Starita ha consegnato le chiavi dell’appartamento un tempo nella disponibilità di Aldo Agretti (condannato per associazione camorristica nell’ambito del processo denominata Alta Marea) a Carmela Sermino, vedova di Giuseppe Veropalumbo, ucciso da un proiettile vagante la notte di Capodanno del 2007. La donna, insieme alla figlia Ludovica, è in prima linea nell’associazione delle vittime innocenti di camorra.

(ANSA).

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati