Cava. Adesione al sistema di protezione dei richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR), se ne discute in Consiglio

Nel prossimo Consiglio Comunale fissato per il 18 maggio, tra i punti all’ordine del giorno, è prevista la discussione sull’adesione del Comune di Cava de’ Tirreni al sistema di protezione dei richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR).

Il presidente del Consiglio, Lorena Iuliano e la presidente della Commissione consiliare alla Politiche sociali, Paola Landi, precisano che, dopo le riunioni dell’apposita Commissione, in ossequio al principio della massima condivisione da parte di tutte le forze politiche, allo stato risulta confermata la discussione così come fissato nel Consiglio Comunale del prossimo 18 maggio.

L’argomento, inoltre, sarà oggetto di ulteriore approfondimento nel corso del prossimo Gruppo di Maggioranza in preparazione dell’Assise cittadina

Il Consiglio Comunale è stato convocato per il giorno GIOVEDI 18 MAGGIO 2017, alle ore 12.00, in prima convocazione, sessione straordinaria, seduta pubblica, nella Sala Consiliare, per la trattazione del seguente ordine del giorno:

1. Comunicazioni del Presidente del Consiglio;

2. Comunicazioni del Sindaco;

3. Approvazione verbale seduta consiliare precedente (13.04.2017);

4. Riprogrammazione fondi L. 219/81;

5. Soppressione Commissione Legge 219/81;

6. Modifica Regolamento Ispettori ambientali Volontari;

7. Regolamento per l’uso e la gestione degli impianti sportivi comunali;

8. Adesione al Sistema di protezione dei richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR);

Nel caso in cui la trattazione degli argomenti all’o.d.g. non si esaurisca, essa verrà continuata, a norma dell’art. 40 del regolamento, in data 19 MAGGIO 2017 alle ore 9.00.

Nel caso in cui la seduta vada deserta o se, nel corso della stessa, venga meno il numero legale, il Consiglio Comunale è convocato in seconda convocazione, ai sensi dell’art. 38 del regolamento, per il giorno 19 MAGGIO 2017 alle ore 9.00.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati