Cava de’ Tirreni. Esenzione parziale della Tassa sui Rifiuti

L’Amministrazione Servalli, in esecuzione della delibera di Giunta n.108 del 30 giugno 2016, relatrice l’Assessore alle politiche sociali, Autilia Avagliano, ha emanato l’avviso per l’esenzione parziale della Tassa sui Rifiuti (Ta.Ri.) per gli anni 2015 e 2016 nella misura di 100,00 euro per annualità.
Le richieste vanno presentate al protocollo di Palazzo di Città presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico (Urp) entro le ore 12.00 del 30 settembre 2016.

Possono richiedere l’intervento di esonero parziale:
– i nuclei familiari in possesso di ISEE fino a € 3.832,18;
– gli anziani ultra 65enni soli o con il coniuge in possesso di ISEE fino a € 8.298,29;
– le famiglie monoparentali (nucleo con un solo genitore e figli) in possesso di ISEE fino a € 8.298,29;
– i nuclei familiari il cui capo famiglia sia stato licenziato nel corso dell’anno 2015, per un periodo
consecutivo non inferiore a sei mesi, in possesso di ISEE fino a € 8.298,29.

I cittadini possono ritirare il modello di richiesta:
– presso l’ URP, dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12.00 – il martedì ed il giovedì dalle ore 16,00 alle ore 18,00
– presso l’Ufficio Servizi Sociali – Viale G. Marconi, 52, il lunedì ed il mercoledì dalle ore 9,00 alle ore 12,00 e il martedì e giovedì dalle ore 16,00 alle ore18,00.
– sul sito del Comune www.cittadicava.it – oppure – www.comune.cavadetirreni.sa.it – nella sezione Albo – Servizi Sociali

“Il disagio sociale, in tutte le sue forme – afferma l’Assessore alle Politiche Sociali, Autilia Avagliano – è una priorità dell’Amministrazione Servalli, ed è sempre ben presente l’obiettivo che ci siamo posti “Nessuno resti solo”. Abbiamo previsto, in base alle disponibilità di bilancio, un fondo di 130 mila euro ed in funzione delle richieste che perverranno ci attiveremo se necessario per rifinanziarlo”.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati