Comuni in crisi economica. Sindaco e giunta si decurtano lo stipendio

Tempi di magra per gli enti comunali. Sindaco e intera Giunta si decurtano una cospicua parte del loro stipendio. Somme destinate all’asfittico capitolo delle Politiche sociali cittadine. Denaro destinato ai più deboli e alle associazioni territoriali che hanno in carico le fasce di popolazione in maggiore difficoltà.

Contanti che possono essere disposti, una tantum, per tutti coloro che vivono di sussistenza, in uno stato di riconosciuta indigenza.

L’iniziativa è stata promossa dal sindaco di Striano Aristide Rendina e i suoi assessori non nuovi a queste iniziative. Oltre 4.100 euro nelle disposizioni economiche delle Politiche sociali. Risorse accantonate – come riportato da “Il Fatto Vesuviano” – corrispondenti a una delle dodici mensilità dell’anno 2016 a cui la maggioranza quasi tutta ha rinunciato.

Foto “Il Fatto Vesuviano”

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati