Corruzione e riciclaggio, indagato anche Nino Marotta

Ventiquattro arresti, 12 in carcere e 12 ai domiciliari, e decine di perquisizioni eseguite dalla Guardia di Finanza e disposte dalla Procura di Roma. I reati contestati sono associazione per delinquere finalizzata alla frode fiscale, corruzione e riciclaggio, truffa ai danni dello Stato e appropriazione indebita. Tra gli indagati ci sono anche il deputato salernitano di Ncd Antonio Marotta e Giuseppe Pizza, ex sottosegretario all’istruzione nel governo Berlusconi tra il 2008 e il 2011.

Pizza – il cui fratello Raffaele Pizza, faccendiere al centro dell’inchiesta, è stato arrestato questa mattina – è indagato per il reato di riciclaggio.

Il deputato Marotta, avvocato, è indagato per presunti legami illeciti con il faccendiere Pizza. Nei suoi confronti i pm Paolo Ielo e Stefano Rocco Fava avevano sollecitato l’arresto in carcere ma il gip ha escluso alcuni fatti a lui contestati e che hanno fatto cadere i presupposti per applicare la misura detentiva.

L’on. Marotta, avvocato, è originario di Torchiara (Salerno) ed ha 68 anni. Già deputato nella 14/a legislatura, alle ultime elezioni politiche è stato rieletto per Il popolo della libertà. Dal 25 giugno dello scorso anno è iscritto al gruppo parlamentare Area popolare (Ncd-Udc), dove è passato proveniente da Forza Italia. Attualmente alla Camera è componente della Commissione Giustizia, del Comitato parlamentare per i procedimenti di accusa e del Consiglio di Giurisdizione.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati