Da San Marzano sul Sarno. Degrado ed incuria a Villa de Tilla

Degrado ed incuria a Villa de Tilla, l’amministrazione comunale intende rivedere l’affidamento all’associazione culturale Ma.Gi.Ca che nel 2016 aveva ottenuto, su sua richiesta, la gestione sperimentale del parco pubblico, impegnando a garantire pulizia, decoro e orari di apertura.

“Accerteremo le responsabilità dell’associazione affidataria e garantiremo il ripristino del parco pubblico a piena tutela della cittadinanza e a garanzia dell’ente”, dichiara il sindaco Cosimo Annunziata.

“Con la delibera 63 del 30 giugno 2016 il parco pubblico fu affidato, con un’apposita convenzione sperimentale di dodici mesi, all’associazione culturale “Ma.gi.Ca, iscritta regolamente all’albo delle associazioni culturali, che si impegnava a garantire l’apertura e chiusura di Villa de Tilla, secondo un calendario proposto, confermando inoltre il servizio di pulizia e decoro oltre che di sorveglianza e controllo e manutenzione ordinaria”.

Per questo impegno volontario, l’ente concedeva all’associazione di poter organizzare iniziative ed eventi, rispettando i regolamenti di tutela della quiete pubblica e quanto previsto dalle normative. Allo scadere dell’anno dalla stipula della convenzione era stato previsto un controllo e verifica della stessa e l’accesso dei funzionari comunali per l’accertamento degli adempimenti effettuati.

“La concreta e visibile condizione di degrado riscontrato pone la necessità di rivedere anzitempo la convenzione sperimentale e di procedere, previa verifica degli uffici comunali, ad una probabile rescissione della convenzione stessa – aggiunge il Sindaco– Procederemo in tempi rapidi alle dovute verifiche ed auspichiamo piena collaborazione dei cittadini e quanti tengono a cuore i nostri beni comuni”.