Dalla Nuova Zelanda, il concerto del nocerino Flavio Villani

Mercoledì 5 luglio, ore 20, il Battistero paleocristiano di Nocera Superiore fa da cornice al recital del pianista Flavio Villani, su musiche di Mozart, Chopin, Brahms e Busoni. Originario di Nocera Superiore, il concertista è attualmente residente in Nuova Zelanda. L’evento – presentato da Renato Rescigno e Rosalba Canfora – è organizzato dall’Accademia Musicale Nocerina (guidata dal Maestro Pietro Sellitto), in collaborazione col Rotary Club Nocera Inferiore-Sarno.

Il percorso artistico di Flavio Villani inizia proprio nel cuore dell’Agro nocerino. Dalla passione per la musica, fin da piccolo, il giovane pianista dimostra un particolare legame con i tasti neri e bianchi. Consegue il diploma in pianoforte con il Maestro Matteo Napoli al Conservatorio “G.Martucci” di Salerno nel 2007. Ottenuta la laurea in informatica con 110 e lode l’anno precedente, ha poco a poco ritagliato la sua vita intorno al pianoforte, dopo varie vicissitudini che l’hanno portato prima in Spagna (in una vita divisa tra il lavoro in informatica e la musica) ed infine in Nuova Zelanda, con la prospettiva di potersi dedicare unicamente allo studio del pianoforte. Nel 2012 ha completato un Master in Piano Performance all’università di Auckland con menzione d’onore (first class) sotto la guida del pianista Stephen De Pledge. È risultato vincitore assoluto della Northland Society Piano Competition del 2008 e primo premio del Llewelyn Piano Competition nel 2011 e nel 2012.

“Sono partito dall’Italia spinto dalla voglia di prendere possesso della mia vita e di capire a fondo cosa volesse dire essere musicista”, racconta Flavio Villani. “Sono stato prima in Spagna, dove ho lavorato come informatico e ho frequentato il conservatorio. Poi è arrivata, in Nuova Zelanda, l’opportunità di potermi dedicare solo alla musica e ho lasciato tutto. Per me è stata una sfida, un mettermi in discussione, un volere ricercare me stesso e la perfezione. Tornare ed esibirmi nella mia città natale ed aiutare anche realtà come l’Accademia Musicale Nocerina, a costruire e a creare cultura, mi rende felice. È come una rinascita, un fiore che germoglia nella valle. La mia storia si palesa in ciò che suono. Tutta la mia lotta interiore e la mia ricerca è espressa attraverso i brani che eseguo”.

Flavio Villani ha realizzato col tempo una carriera e un’esperienza sia come solista sia in diverse formazioni cameristiche prima in Nuova Zelanda e quindi in altri paesi. È stato invitato a suonare in numerosi festival tra i quali la Biennale di Venezia (2011), Lamezia Classica Festival (2013 e 2014), Maggiociondolo (Alessandria, 2014), Pianino (Mallorca, 2014). Due anni fa ha suonato il secondo Concerto di Rachmaninoff con l’Orchestra Filarmonica della Calabria, l’Orchestra del CalArts di Los Angeles e l’Orchestra di New Plymouth in Nuova Zelanda. Inoltre ha suonato con la Auckland Symphony Orchestra nel 2016. È membro e fondatore del Villani Piano Quartet che ha avuto successo al suo debutto nel 2015 ed esegue una estesa tournée in Nuova Zelanda supportata dall’ente Chamber Music New Zealand. È inoltre fondatore del Villani Music School presso il St. Heliers Centre dove insegna pianoforte e organizza Master Class, concerti e diversi festival di musica classica durante l’anno. È stato invitato a dare Master Class presso l’Università di Wellington e l’Università di Bangkok.

Per ulteriori info:
www.flaviovillani.com/
Rachmaninoff Concerto n.2 – II Mov (Flavio Villani, piano) – YouTube
(in quartet)

www.quartet.flaviovillani.com

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati