Dipendente dell’ospedale assente da tre mesi. Era in cella

Risultava assente da tre mesi. La sua azienda sanitaria non riusciva a rintracciarlo. Si è poi appurato che era in carcere. Al centro della vicenda è un dipendente dell’ospedale di Caserta. Dopo avere accertato la motivazione della prolungata assenza il direttore generale dell’ospedale di Caserta, Gianni De Masi, lo ha giustamente licenziato.

A darne notizia è il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della Commissione sanità, raccontando che “era stato impossibile avere notizie del dipendente nonostante avesse la sorella che lavora nello stesso ospedale, fino a che un avvocato non ha scritto alla direzione per avvisare che il lavoratore in questione era detenuto nel carcere di Santa Maria Capua Vetere”.

Fonte ANSA
immagine concettuale dal web