Distretto turistico Pompei-Monti Lattari-Valle del Sarno, la parola ai sindaci

Distretto turistico Pompei-Monti Lattari-Valle del Sarno, i sindaci dell’Agro concordi sull’importanza del nuovo strumento di aggregazione e partenariato pubblico privato per la valorizzazione e sviluppo del territorio. “L’istituzione del Distretto ci consente di lavorare ad un progetto condiviso per la valorizzazione del Castello e Parco Fienga e per dare nuove occasioni di sviluppo alle imprese che potranno usufruire di agevolazioni e della burocrazia zero per avviare attività del settore – dichiara il Sindaco di Nocera Inferiore Manlio Torquato.

Potenziare il turismo religioso negli obiettivi dell’Amministrazione comunale di Pagani.
“La nostra città come riferimento nel distretto per i percorsi religiosi con Sant’Alfonso e gli altri esponenti della fede – dichiara il Sindaco Salvatore Bottone– Un filo conduttore nel territorio che intendiamo potenziare e sostenere e che l’istituzione del distretto ci consente di sviluppare guardando a Pompei e al culto della Madonna del Rosario e degli altri santuari e basiliche”.

Determinare nuove azioni per l’unicum culturale del Borgo di Sant’Egidio per il
Sindaco Nunzio Carpentieri– Il distretto ci consentirà di condividere l’impegno verso la valorizzazione del nostro centro storico, potenziando i servizi informativi turistici cultuali ed immaginando percorsi innovativi per i diversi tipi di turismo possibile, cogliendo le opportunità dei flussi verso la Costiera Amalfitana”.

Condivide il sindaco di Corbara Pietro Pentangelo. “Il distretto turistico per favorire migliore collegamento con Pompei e le due Costiere con la realizzazione di percorsi naturalistici e del benessere, incentivando il turismo ambientale e del benessere”.

Il Sindaco di San Valentino Torio Michele Strianese punta alla valorizzazione delle feste tradizionali come l’Infiorata di Casatori, autentico attrattore culturale e religioso. “La firma del Ministro Franceschini e il sostegno della Regione come occasioni imperdibili per promuovere concrete occasioni di sviluppo – dichiara Strianese- E mettere un risalto le nostre risorse culturali e naturalistiche”.

Turismo enogastronomico e flussi dedicati al buon cibo per il Sindaco di San Marzano sul Sarno Cosimo Annunziata. “Il distretto turistico sarà un valido strumento per valorizzare ulteriormente le nostre eccellenze agroalimentari, prodotte ed apprezzate nel mondo- dichiara Annunziata – Ecco perché riteniamo di estrema importanza l’istituzione del distretto”.

Piena condivisione anche di Pasquale Aliberti sindaco di Scafati e Cosimo Ferraioli, sindaco di Angri, che ritengono il distretto fondamentale per supportare il rafforzamento della rete infrastrutturale e di collegamento con gli assi viari, interessanti in questo periodo dal potenziamento della strada statale del Vesuvio e delle autostrade.

Esprime apprezzamento il Sindaco di Sarno Giuseppe Canfora. “Diamo sostegno e concretezza a quel progetto di area vasta e aggregazione tra enti locali ed imprese che può portare ad uno sviluppo turistico culturale che é nella logica di un territorio contiguo e funzionale al grande attrattore di Pompei – dichiara Canfora – L’istituzione del distretto con le agevolazioni e incentivi fiscali previsti da nuova linfa al tessuto imprenditoriale dell’Agro”.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati