Esecutivo regionale della Uil Fpl a Salerno, appello del sindacato al Governatore Vincenzo De Luca

Attenzione verso i lavoratori della Campania. Questo l’appello lanciato dalla Uil Fpl nel corso dell’esecutivo regionale tenutosi questa mattina presso il Grand Hotel Salerno nella città d’Arechi. All’appuntamento erano presenti Michelangelo Librandi, segretario nazionale della Uil Fpl, Vincenzo Martone, segretario generale della Uil Fpl Campania, e Donato Salvato, segretario generale della Uil Fpl salernitana che ha avuto il compito di moderare i lavori. Davanti a una folta platea, composta dai sindacalisti delle segreterie territoriali di Caserta, Benevento, Salerno e Avellino, i vertici del sindacato hanno rivendicato il proprio ruolo di interlocutori principali nelle vertenze principali che interessano il comparto regionale. L’appello, ovviamente, è stato lanciato al governatore della Campania, Vincenzo De Luca. “Noi sappiamo che il presidente è una persona decisionista e che interviene in prima persona sulle questioni, ma a lui ricordiamo il ruolo del sindacato e in particolare della Uil Fpl”, ha spiegato il segretario Martone. “Vogliamo essere protagonisti nelle decisioni da prendere per il bene dei lavoratori e non subirle soltanto. I rapporti sindacali sono e restano importanti. Le problematiche del territorio sono note a tutti, in particolare quelle della sanità privata, che è in crisi in tutto il Mezzogiorno. Ci aspettiamo risposte concrete”.

Un discorso accolto in pieno da Michelangelo Librandi, segretario nazionale del sindacato di categoria. “Siamo molto attenti alle priorità del Mezzogiorno e la Campania è in cima da questo punto di vista”, ha affermato. “Ci auguriamo di poter dialogare e risolvere così i problemi atavici che attanagliano molte delle realtà che quotidianamente abbiamo imparato a conoscere”.