Ferragosto sold out in Campania ma è quinta in Italia

Un Ferragosto verso il tutto esaurito in Campania chiude la prima estate di vera ripresa del turismo: per il lungo ponte sono state già riservate oltre l’85% delle camere di strutture ricettive extralberghiere offerte online, con punte del 95% nelle località balneari e nella maggiori località turistiche della regione. La Campania è quinta nella classifica nazionale stilata a seguito dell’indagine condotta da Cst per conto di Confesercenti nazionale. Le isole del Golfo, regine di questa estate 2017 con overBooking in Costiera Amalfitana e Penisola Sorrentina. Sorrento, Amalfi, Positano, le isole registrano oltre il 60% di ospiti stranieri. Inglesi, francesi e tedeschi ma anche spagnoli ed olandesi. Presenza ormai in costante aumento di indiani e orientali come pure di sudamericani e il timido ritorno di americani. Media di pernottamenti pari a circa 2,5 nelle maggiori località ma si riduce ad 1,5 aree interne.

“Sulle spiagge della Campania 2 su 5 parlano straniero- dichiara il coordinatore Assoturismo e presidente Abbac Aigo Confesercenti Agostino Ingenito- Trend in crescita per il nostro settore ricettivo con flussi ormai costanti anche nelle città di Napoli e Salerno e aree metropolitane, interessanti i dati della zona Flegrea e area vesuviana, sempre più basi di partenze per escursioni e gite nelle aree di maggiore interesse. È ormai lontana l’immagine di una Napoli deserta ad agosto, nelle nostre strutture ricettive, dai B&b ad appartamenti per vacanze, la città offre ospitalità e servizi ma spopola il low coast con prezzi più bassi rispetto ad altre destinazioni nazionali “.

Tuttavia restano sul tappeto le difficoltà di garantire servizi efficienti su tutto il territorio campano per attività informative e sicurezza, come pure per il trasporto pubblico e i collegamenti per le aree interne, ancora un vulnus da sistemare come le infrastrutture viarie anche se migliorano i collegamenti via mare. A livello nazionale Assoturismo nazionale conferma l’andamento positivo del trimestre estivo giugno-agosto, per il quale si stimano 3,5 milioni di presenze in più rispetto allo scorso anno.Dal monitoraggio dei principali online Travel Agency emerge che, in media, l’86% delle camere disponibili online è già stato prenotato ed in Campania è in ulteriore aumento. La tendenza positiva della domanda turistica è attesa in quasi tutte le aree del Paese, con valori percentuali più alti per le località costiere ma anche per le località montane e lacuali.

A farla da padrone sono, quindi, le località balneari dove si rileva un tasso di occupazione delle camere disponibili online intorno al 95%. Dati importanti anche per le località lacuali con percentuali di occupazione intorno al 95% cosi come le destinazioni montane che superano il 92%. Le città d’arte si aggirano intorno ad un tasso di occupazione sull82%. Più basse le percentuali di occupazione per questo lungo week end per le località termali (61%). Tra le regioni, Sardegna e Liguria sono le due che registrano più camere già prenotate (95%), seguite dalla Puglia (93%) e dalla Sicilia (91%).Per quanto riguarda il trimestre estivo, le buone performance del ponte di Ferragosto confermano il trend positivo registrato dalla stagione turistica nel 2017.

Secondo le previsioni sul periodo giugno-agosto 2017, elaborate da Cst a partire da un’indagine campionaria presso 2.242 imprese ricettive italiane, le presenze dovrebbero superare i 204 milioni, ll’1,8% in più dello scorso anno, circa 3,5 milioni. Un aumento dovuto soprattutto all’incremento di stranieri (+2,7%), che ormai coprono oltre il 45% delle presenze; ma molto positivo è anche il consolidamento della domanda italiana (+1%) che rappresenta un segnale incoraggiante per l’economia nazionale.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati