Festival della Dieta Mediterranea, al Castello Capano sono iniziati i laboratori di cucina

È iniziato oggi a Pollica, presso il Castello Capano, nell’ambito della seconda edizione del Festival della Dieta Mediterranea, il mini-ciclo di corsi di cucina che vedranno in azione alcuni dei migliori chef campani nelle vesti di insegnanti. Ad aprire le danze è stato il “cuoco contadino” Pietro Parisi (ristoranti Era Ora, Cento, Le cose buone di Nannina). “Ho avuto sempre una grande devozione per queste persone, essendo anche io figlio di contadino, per l’impegno e per l’amore che mettono nella coltivazione delle terre, spesso in territori che purtroppo sono anche maltrattati. – ha detto Parisi a margine del laboratorio di cucina – La prima cosa da insegnare oggi è la cultura del rispetto per il cibo, che è dimenticata sempre più”. Dopo Parisi, toccherà il 12 agosto a Paolo De Simone (pizzeria Da Zero e Storie di Pane), per cui chiudere il 19 agosto con Philly D’Uva e Nicola Attianese (ristorante Resilienza).

“È un modo – ha concluso Valerio Calabrese, direttore del Museo Vivente della Dieta Mediterranea e tra i promotori del Festival- per trasmettere quelle che sono le conoscenze, le ricette, i saperi di questo grandissimo patrimonio culturale, che è la Dieta Mediterranea. Lo facciamo attraverso la presenza di alcuni chef campani importanti, con questo mini-ciclo che vuole essere solo un prologo di un progetto più grande che inizieremo a settembre.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati