Finta esportazione di auto, scattano 76 denunce

Veicoli ufficialmente inviati all’estero che continuavano a circolare in Italia con targhe straniere contraffatte. Uno stratagemma che avrebbe consentito di eludere l’obbligo di assicurare i veicoli o sottoscrivere un contratto a basso costo presso compagnie straniere che, in alcuni casi, sono risultate inesistenti.

A scoprire la vicenda sono stati i carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli che, negli ultimi tempi, hanno fermato 500 veicoli con targhe straniere. Incrociando i dati informativi provenienti dal Pubblico registro automobilistico di Napoli, dall’Ufficio centrale italiano per le assicurazioni internazionali) e dall’Interpol, i militari hanno accertato complessivamente 126 violazioni penali, procedendo alla denuncia in stato di libertà di 76 persone di cui ben 69 stranieri per reati di ricettazione, riciclaggio, uso di atto falso, contrabbando, soppressione di targhe, violazione degli obblighi di custodia ed altro, procedendo al sequestro di 68 veicoli.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati