Firmata la convenzione tra il Comune di Nocera Inferiore e la Federarchitetti

Firmata in mattinata la convenzione tra il Comune di Nocera Inferiore e la Federarchitetti per la collaborazione tecnico-professionale, senza alcun onere a carico del Comune, per l’individuazione e l’intercettazione di Fondi Europei per la Città di Nocera Inferiore.

“Il Comune intende avvalersi di collaborazione tecnico-professionale per l’individuazione e l’intercettazione relativa ai Fondi Europei, per attuare, aggiornare e rafforzare gli interventi programmati e pianificati mediante gli strumenti di governo del territorio – si legge in una nota -. Pertanto, l’Associazione Federarchitetti –sezione di Salerno, che intende informare gli Enti Pubblici sulla disponibilità di Fondi Europei e sulle opportunità derivanti dalla nuova programmazione europea per il periodo 2014-2020, ha trasmesso al Comune, con una nota del 10.05.2017, l’intenzione di fornire il proprio contributo tecnico –professionale, a titolo puramente gratuito, collaborando alle attività propedeutiche alla intercettazione delle risorse pubbliche derivanti dai bandi emanati e gestiti dalla Regione Campania relativamente ai programmi Europei Fondi PSR e FESR”.

Per cui in mattinata è stata sottoscritta dal Comune e dalla Federarchitetti –Associazione Nazionale Architetti e Ingegneri Liberi Professionisti – Sezione Territoriale di Salerno, senza alcun onere per il Comune, la convenzione per l’individuazione e la partecipazione a Bandi su Fondi Europei, tramite l’elaborazione di progetti e interventi coerenti e in linea con la programmazione e pianificazione urbanistica.

Con la convenzione le parti hanno inteso collaborare in modo coordinato, per intercettare i Fondi Europei finalizzati alla realizzazione di interventi che favoriscano lo sviluppo e la tutela del territorio di Nocera Inferiore. La convenzione avrà la durata di un anno a partire da oggi.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati