Gambino: “Centrodestra unito per spazzare via il Pd”

Parola d’ordine: unità. Alberico Gambino, consigliere regionale di FdI riflette sul futuro del centrodestra e critica l’operato del Pd e del centrosinistra.

“L’approssimazione e la sola mediaticità del Governo regionale, l’inesistenza e l’insussistenza di quello Provinciale, la litigiosità e la non graniticità di quello del comune di Salerno, sono esempi chiari ed evidenti degli errori commessi dal Centrodestra salernitano nel momento in cui ha fatto prevalere comportamenti verticistici divisori che hanno portato, da un lato, alla dissoluzione del PDL e, dall’altro lato, ad un aumento a dismisura dell’astensionismo elettorale, aspetti che hanno favorito l’aggregazione puramente elettorale – intorno ad un inadeguato e fragile PD dell’uomo solo al comando – di uomini e gruppi politici con storie, culture e rappresentatività profondamente diverse ed, in molti casi, truccate da condizioni ambientali irripetibili – dichiara -. Sono errori, di natura puramente verticistica, cui va posto riparo consapevoli tutti che la base, i territori, le centinaia di amministratori locali richiedono Unità e solo unità. E’ un obiettivo questo che va perseguito ad ogni costo, che richiede l’impegno di tutti senza fughe in avanti e primogeniture che lasciano il tempo che trovano, che è voluto e perseguito sui territori da uomini e donne che non riescono più a sopportare l’arroganza, la protervia e l’occupazione militare di ogni spazio da parte di un PD che è bravo solo mediaticamente e che con il 25% dei consensi elettivi ha occupato le Istituzioni”.

Gambino annuncia che “FDI provinciale è tutta impegnata nella ricerca, prima programmatica e poi politico/partitica, dell’obiettivo unitario di quanti – al di là delle scelte recenti che li hanno visti diversamente posizionati – hanno contribuito a costruire nel passato il grande PDL capace di governare i territori, di fornire risposte concrete ai cittadini amministrati, di ragionare e lottare per lo sviluppo dei territori oggi mortificati da approssimazione, incapacità, superficialità e disinteresse da parte di un PD organizzato militarmente che non perde occasione per dimostrare tutta la sua incapacità di governo”.

Secondo il Consiglio regionale “la ricostruzione del centrodestra unito salernitano non può prescindere dalla consapevolezza di essere alternativi al PD dell’uomo solo al comando e di poter e dover ragionare limitatamente al territorio provinciale salernitano avendo, sì, l’orizzonte di diventare un laboratorio politico che possa essere da esempio al centrodestra nazionale ma, mai, può pensare di inserire nel programma fondante elementi che hanno sicuramente ed oggettivamente una fortissima importanza nazionale ma che qui sono secondari se non quasi insussistenti”.

Ancora va avanti l’esponente di FdI: “Il centrodestra è principalmente moderato e con cultura di governo e questo humus costitutivo, questo DNA, deve dettare ogni azione programmatica, ogni linea di governo, ogni approccio alla risoluzione dei problemi avendo il coraggio, ovviamente, di non disdegnare scelte ed interventi forti laddove – settorialmente e/o territorialmente – le situazioni ambientali lo richiedono.

In tal senso e sulla scorta di queste profonde convinzioni – prosegue – FDI si preoccuperà di far pervenire, a tutti i coinvolti o coinvolgibili nel processo di ricostruzione ormai avviato sui territori e nella base militante ed in quella elettorale, una bozza programmatica concreta e scritta riferita agli interventi ed alle azioni da mettere in campo per il futuro del territorio provinciale, una bozza programmatica scritta su cui concretizzare discussioni, approfondimenti, integrazioni, modifiche con l’unico obiettivo di costruire il manifesto fondativo del centrodestra provinciale con cui aggregare le forze partitiche, politiche, sindacali, associazionistiche che operano sul territorio e che hanno idee, forza, convinzioni, passione, capacità per governare il territorio, localmente e provincialmente, spazzando via le falangi armate del PD che del territorio e della risoluzione dei suoi problemi se ne fregano”.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati