Giochi senza quartiere, si rinnova l’appuntamento

Anche quest’anno è arrivato, a Giovi, l’appuntamento con i “Giochi senza Quartiere”. Dal 28 Agosto al 3 settembre, cinque contrade scenderanno in campo per la conquista dell’ambitissimo trofeo a suon di giochi e tornei che coinvolgeranno grandi e piccini dei rioni collinari.

La manifestazione fu creata, ormai più di un ventennio fa, dall’Oratorio San Gabriele e Santa Chiara dell’unità pastorale parrocchiale S. Croce e S. Bartolomeo – S. Nicola di Giovi, per poi interrompersi dopo alcuni anni per problemi di stampo organizzativo.

Alcuni giovani dell’Oratorio hanno voluto ricreare i Giochi, memori dello spirito di aggregazione e di festa che permeava la comunità durante le edizioni passate, e con il patrocinio del Comune di Salerno, si è giunti alla quinta edizione.

Per un’intera settimana Giovi sarà teatro multicolore e variegato della sfida tra le contrade: Aquila, Castello, Drago, Falcone e Torre, in cui grandi e soprattutto piccoli si sfideranno in giochi proprio della tradizione popolare, come il tiro alla fune e in tornei di pallavolo, ping-pong, etc.
La manifestazione partirà con la tradizionale sfilata delle contrade che attraverseranno tutti i rioni tra striscioni, bandierine e cori per poi riunirsi e raccogliersi negli spazi antistati la Scuola Media di Piegolelle in cui il parroco Don Salvatore Aprile darà il via ai Giochi.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati