I consiglieri di Ridefiniamo Sant’Egidio pronti a rivolgersi al Prefetto

Si dicono pronti a rivolgersi al Prefetto i consiglieri di Ridefiniamo Sant’Egidio, Anna Pia Strianese e Franco Marrazzo.

“L’amministrazione Comunale continua a governare incurante delle norme e delle leggi, mortificando la democrazia e le regole della convivenza civile – dichiarano -. Giovedì scorso è stato convocato il Consiglio comunale senza garantire a noi consiglieri l’esercizio delle nostre funzioni. Avrebbero dovuto mettere a dispizione gli atti che, però, sono risultati pronti solo stamattina. Ma vi è di più, il Consiglio Comunale è stato convocato per la prima volta alle 9.00 del mattino e senza che fossero affissi i manifesti in città, nonostante all’ordine del giorno risulti un argomento importante quale l’utilizzo di 200000 mila euro dalle somme per la ricostruzione del terremoto che vengono sottratte ai cittadini per essere destinate a interventi che potevano essere programmati per tempo se la pausa estiva non fosse durata tre mesi. Adesso siamo davvero stanchi, metteremo in campo tutte le forze per ristabilire la democrazia e la legalità rivolgendoci anche al Prefetto se necessario”.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati