Incendi. A Cava scatta l’evacuazione

Il Sindaco Vincenzo Servalli, a seguito dello sviluppo del fronte del fuoco che sta interessando il versante di Monte San’Angelo e delle valutazioni scaturite dalla riunione di questo pomeriggio del Centro Operativo Comunale, ha emesso Ordinanza di evacuazione di alcune abitazioni nelle località di San Martino e Contrapone, maggiormente esposte dall’avanzata dell’incendio.

Il provvedimento si è reso necessario, a titolo precauzionale e in ottemperanza alle norme di Protezione Civile.
Sul versante montuoso dolosamente colpito dall’incendio continuano ad essere operative le squadre di terra della Protezione Civile cavese, dei Vigili del Fuoco e sono presenti anche i Carabinieri della Forestale, personale dell’ Ufficio Foreste della Provincia, della Direzione Operazioni Spegnimento Regionale, per la direzione delle operazioni di spegnimento da parte dei mezzi aerei.

Per le richieste di ricovero che dovessero pervenire da parte delle famiglie è stata predisposta l’accoglienza presso il plesso della scuola elementare della località Santa Maria del Rovo e in un’area adiacente anche di eventuali animali domestici. Sul posto saranno operativi mezzi e personale della Protezione Civile cavese e della Polizia Locale per il monitoraggio della situazione durante tutta la notte.

“Quanto sta accadendo – afferma il Sindaco Vincenzo Servalli – è di assoluta gravità. Siamo tutti mobilitati da giorni per fronteggiare questa emergenza causata da criminali che vanno individuati e perseguiti duramente. Ciononostante, al termine dell’emergenza, è necessario una attenta riflessione, a tutti i livelli istituzionali, sulle criticità emerse, le insufficienze e i ritardi nelle operazioni di spegnimento che vedono le Amministrazioni locali impotenti di fronte a tali situazioni”.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati