Incendi: Sepe, condanna di Dio per colpevoli

“Non sappiamo se e quando la giustizia umana riuscira’ a dare il suo verdetto di condanna. Abbiamo la certezza, pero’, che la condanna di Dio e’ gia’ in atto, pesa sulla coscienza di chi, ritenendo di agire impunemente, ha voluto ‘uccidere’ l’ambiente, si e’ messo fuori dalla grazia di Dio ed e’ in peccato mortale. Ferma condanna, pertanto, eleviamo nei confronti di questi esseri assassini e violenti”. Cosi’ il cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli, sull’emergenza incendi nel Napoletano.(ANSA)