La Guardia di Finanza sequestra 120.000 mq di aree occupate abusivamente e immobili abusivi

La Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Salerno, nei mesi scorsi, ha condotto una vastissima operazione di controllo finalizzata alla tutela del demanio, articolatasi lungo il corso del fiume Tusciano, che ha portato al sequestro di centoventimila metri quadri di aree del demanio idrico.

L’attività si inserisce dell’ambito dei controlli di polizia economico-finanziaria, sul mare e lungo la costa, disposti e coordinati dal Reparto Operativo Aeronavale di Napoli,e finalizzati a garantire anche il rispetto delle norme in materia di demanio, a garanzia del bilancio dello Stato e degli Enti Locali.

A seguito di indagini avviate di iniziativa nell’ambito dei controlli assegnati, sono stati individuati alcuni insediamenti posti lungo l’alveo del fiume Tusciano, sensibili in quanto sospetti per occupazione abusiva di demanio idrico; con l’ausilio di un elicottero della Sezione Aera di Napoli-Capodichino, quindi, è stata eseguita un’accurata ricognizione aerea su tutta l’asta fluviale, ricadente in quattro comuni della provincia di Salerno, al fine di avere un quadro completo di tutti gli insediamenti posti lungo il corso idrico.

L’attività preliminare, completata dalla necessaria raccolta di informazioni presso gli Enti competenti per la gestione del demanio idrico fluviale, ha consentito di avere un quadro chiaro della situazione e l’Autorità Giudiziari ha delegato il Reparto per l’esecuzione di più approfondite attività di indagini.

I successivi controlli sul territorio, svolti con la collaborazione del personale degli Uffici Tecnici dei Comuni interessati, hanno permesso di individuare e ben delimitare tutte le aree di demanio idrico abusivamente occupate, nonché una serie considerevole di abusi edilizi perpetrati attraverso l’edificazione di opere edilizie mai autorizzate: più precisamente, sono stati individuati quasi 200.000 metri quadrati di area ricadente nel demanio idrico dello Stato abusivamente occupata, dei quali 120.000 sono stati sottoposti a sequestro preventivo, al sequestro di 11 immobili edificati abusivamente ed una discarica di rifiuti speciali, nonché alla denuncia all’Autorità Giudiziaria di 35 soggetti per occupazione abusiva di suolo pubblico, reati edilizi e reati ambientali.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati