La Polisportiva Sarnese sbanca il Giovanni Paolo II di Nardò

Favetta e Pepe portano la Sarnese in Paradiso. La Polisportiva Sarnese sbanca il Giovanni Paolo II di Nardò e conquista i primi tre punti, alla prima giornata di campionato. Non poteva iniziare meglio la stagione, una vittoria in trasferta su un campo difficilissimo. Dopo due anni di girone siciliano la Polisportiva Sarnese torna nel girone pugliese e inizia con il botto e affronta una delle squadre più forti del girone, squadra esperta e fisica, ma la Sarnese non ci stai vuole dimostrare sin da subito che quest’anno vuole dire la sua. Mister Gazzaneo per la gara contro il Nardò deve rinunciare, oltre al difensore Amendola per infortunio, a due uomini a centrocampo: Langella per infortunio e Saginario per squalifica. Per la prima gara di campionato Valerio Gazzaneo gioca con il 4-3-3: con l’under Russo tra i pali, difesa esperta a 4 con Pepe e Arpino centrali, Cioffi e Gallo sugli esterni; il centrocampo con Nasto, Nappo e il giovane Auriemma; in avanti il tridente Talìa, Calemme a sostegno del punta centrale Favetta. Pronti via si parte e la Sarnese va subito in vantaggio.

Al 2’ calcio d’angolo di Nasto, sul primo palo, per il bomber Favetta che di testa deposita in rete e porta i granata subito in vantaggio. Dopo il gol la Sarnese non demorde e continua a fare gioco, gestisce la gara in modo ordinato esprimendo un bel calcio con Favetta e Calemme che mettono in continua difficoltà la difesa avversaria. I padroni di casa non si aspettavano una squadra così aggressiva e vanno in serie difficoltà e non riescono a fare gioco e solo su calci d’angolo si rendono pericolosi, ma senza mai impensierire Russo. Al 37′ punizione di Calemme dai 25 metri, Mirarco para in tuffo. Alla 40’ azione in ripartenza della Polisportiva Sarnese: a centrocampo apertura di Nasto per Talia quest’ultimo per Nappo sulla fascia cross al centro per la testa di Favetta, ma la sua conclusione termina di pochissimo a lato. Un minuto dopo è ancora Sarnese vicinissima al raddoppio con Calemme, rinvio lunghissimo di Russo la palla rimbalza in aria, Favetta si porta via un avversario, la palla finisce a Calemme che a tu per tu con Mirarco tira a botta sicura, ma l’estremo difensore pugliese compie il miracolo e con i piedi devia in angolo. Dopo un primo tempo dominato dalla Polisportiva Sarnese al 43’ arriva il pari, su calcio d’angolo svarione difensivo tap-in vincente di Balistreri che porta la situazione di parità e così si va al riposo sul risultato di 1 a 1.

La ripresa parte subito in salita per la squadra locale che al 3’ rimane in dieci per l’espulsione diretta di Versienti. Al 17′ arriva il raddoppio della Polisportiva, ancora su calcio d’angolo di Nasto, questa volta è Pepe a staccare più alto di tutti e mettere di testa la palla nel sacco e porta la Sarnese nuovamente in vantaggio. Al 31′ ancora azione in ripartenza della Polisportiva, Calemme a tu per tu con il portiere, la palla rimbalza male, la sua conclusione termina alta. Al 35’ azione pericolosa per il Nardò con Caporale che scende sulla fascia, tiro cross la palla finisce direttamente in porta, Russo respinge la palla e poi blocca e salva la Sarnese. Subito dopo anche la Sarnese finisce in dieci uomini per espulsione di Auriemma, doppia ammonizione. Gli ultimi minuti è un assedio da parte del Nardò, Gazzaneo cambia fuori due attaccanti Calemme e Favetta, dentro un centrocampista Sannia e un difensore Tortora. Al 45’ ci prova ancora il Nardò, dalla destra scende sulla fascia Caporale cross al centro per Prinaro, la sua conclusione di testa sfiora il palo. Il Nardò non ci sta e nei minuti finali tenta il tutto per tutto per cercare di raggiungere il pari ma la gara termina così. La Polisportiva ricomincia con una grande vittoria in trasferta il suo quarto campionato in serie D, tre punti in trasferta che danno una grande iniezione di fiducia alla Polisportiva Sarnese che vuole essere una delle protagoniste in questa stagione di Serie D.

INTERVISTE

Tre punti all’esordio per l’allenatore Valerio Gazzaneo che dà il via con il botto alla sua prima stagione in serie D, una vittoria in Puglia contro una squadra blasonata e forte che lo scorso anno ha raggiunto i play-off, emozionato a fine gara commenta: “Abbiamo giocato una bellissima gara, abbiamo fatto la stessa gara contro l’Ercolanese solo che abbiamo evitato sbavature come quella partita. Ero convinto che questa squadra ce la metteva tutta e oggi abbiamo avuto la dimostrazione che questi ragazzi veramente danno l’anima in campo. Un gruppo composto da giovani forti ma che hanno tanta voglia di mettersi in mostra e di fare bene, oggi su un campo che non si poteva giocare, per le pessime condizioni del terreno di gioco, contro una squadra molto fisica, non abbiamo mollato fino all’ultimo e alla fine abbiamo portato tre punti a casa, Non poteva iniziare meglio, davvero ci dà una grande iniezione di fiducia per continuare questo campionato, abbiamo dominato sin dal primo minuto c’è mancato il raddoppio nel primo tempo, ma poi con la stessa caparbietà siamo rientrati in campo nella ripresa e nonostante il pari raggiunto da loro allo scadere nel secondo tempo e abbiamo vinto la gara. Voglio ringraziare tutti i ragazzi per l’ottima gara fatta”.

“C’è grande soddisfazione dopo una vittoria del genere – dichiara il Ds Pasquale Ottobre – in un campo difficilissimo una vittoria meritatissima da parte della nostra squadra. E’ una grossa soddisfazione perché abbiamo vinto su un campo che non è facile vincere, una squadra molto fisica che comunque ci ha messo in difficoltà ma noi sin dal primo minuto abbiamo dominato la gara. Nel primo tempo abbiamo avuto anche la possibilità di raddoppiare poi il calcio è questo ci hanno raggiunto ma la Sarnese ha reagito alla grande. C’è una grossa soddisfazione per aver messo su una squadra con grande attributi e grandi motivazioni, è una squadra di giovani ma fatta di uomini soprattutto, questa è la mia più grande soddisfazione. Negli ultimi 10 minuti abbiamo sofferto ma tutti quanti insieme in campo nessuno ha mai mollato. Mi fa piacere anche per il fatto che quando abbiamo costruito la squadra qualcuno ha storto il naso perché erano ragazzi di Eccellenza e oggi però abbiamo vinto con due ragazzi di Eccellenza Favetta e Pepe, questa è la mia più grande soddisfazione”. Infine, l’appello ai tifosi, “Ultima cosa che voglio sottolineare è che i tifosi devono essere davvero orgogliosi della nostra squadra, perché questi sono ragazzi che si sudano la maglia ogni partita e fino all’ultimo istante, pertanto chiedo alla città intera, ai tifosi, di starci vicino perché sarà un anno bellissimo”.

“Sono davvero contento per questa prima vittoria alla prima giornata di campionato – dichiara il presidente Francesco Origo, ma soprattutto sono felicissimo perché è la prima volta che la Polisportiva Sarnese vince in Puglia. Il primo campionato in serie D non eravamo riusciti a vincere nemmeno una partita in Puglia. Oggi siamo partiti con il piede giusto e questo mi fa grande piacere, dobbiamo acquisire sempre di più la consapevolezza che non siamo una meteora ma siamo una squadra che possiamo giocarcela con tutti ed oggi è stata la dimostrazione di quello che ho sempre sostenuto. Infine voglio rivolgere un appello ai tifosi: venite allo stadio a sostenere questi ragazzi e il nostro progetto, riempiamo la tribuna dello Squitieri, acquistate l’abbonamento e sostenete il progetto Polisportiva Sarnese”.