La Uil Fpl di Salerno promuove la gestione della Camera di Commercio

​​​La Uil Fpl Salerno soddisfatta dei risultati gestionali della Camera di Commercio di Salerno. Da un recente studio di Unioncamere sulla razionalizzazione del sistema camerale, l’Ente salernitano emerge come tra i più virtuosi a livello nazionale. Ciò non è passato inosservato al sindacato di categoria, che per questo vuole evidenziare la bontà gestionale della Camera di Commercio guidata dall’ingegnere Andrea Prete.

Al riguardo, proprio il risultato di esercizio, appena approvato, presenta uno sbilancio negativo pari a circa 3,6 milioni di euro che offusca gli sforzi di ottimizzazione dell’attuale governance camerale. Il risultato infatti è inficiato da accadimenti passati e in particolare dalla svalutazione delle quote degli organismi partecipati che gestiscono l’aeroporto (circa 2.000.000 euro) e dall’accantonamento per la liquidazione di Intertrade (1.400.000 euro). Va da sé che senza il trascinamento di questi accadimenti gestionali passati il risultato sarebbe stato ben diverso.

“E’ bene quindi evidenziare ciò che in termini di risparmio e maggiori entrate è stato fatto negli ultimi diciotto mesi. In particolare, si fa riferimento alla locazione del terzo e quarto piano della sede storica di via Roma, che tra rimborso di utenze e canone porta nelle casse dell’ente circa 230.000 euro all’anno e il taglio degli stipendi ai dirigenti, per circa 100.000 euro all’anno” ha detto Giuseppe Russo, sindacalista della Uil Fpl. “Sono numeri che ci soddisfano e vanno evidenziati. Non siamo solo il sindacato delle denunce”.

A tutto ciò va aggiunto l’approvazione di progetti strategici sulla digitalizzazione delle imprese, sull’alternanza scuola lavoro e su una piattaforma di servizi ubicata a Milano per la promozione e valorizzazione delle produzioni tipiche campane che ha generato l’ulteriore disponibilità di risorse finanziare per un complessivo importo di 1.150.000 euro, destinati non solo a tre progetti di rilevante ricaduta sul sistema produttivo, ma anche al recupero di circa 200.000 euro all’anno del costo del personale.

“C’è un’assoluta posizione di rilievo di questa Camera, in termini di efficienza, nell’ambito del sistema camerale. Questo non può farci che piacere”, ha detto Donato Salvato, segretario generale della Uil Fpl Salerno.
“La Camera di Salerno, nonostante una media per età pari a 53,2 anni per addetto, più elevata di quella nazionale, fa registrare indicatori “macro” di efficienza estremamente significativi, con 7,2 addetti per ogni 10.000 utenti rispetto alla media nazionale pari a 11,3, pertanto Salerno se fosse in linea con la media nazionale dovrebbe avere 136 addetti rispetto agli 86 esistenti. Da precisare che tali indicatori comprendono anche unità lavorative di servizi esternalizzati, che per Salerno sono 11 sul totale di 86. Altrettanto significativo è il dato sul costo del lavoro, per il quale Salerno fa registrare 31,4 euro per U.L. rispetto alla mediana nazionale pari al 48,3, e a quella di cluster pari a 41,9”.

Numeri che, per la Uil Fpl, sono frutto anche delle corrette relazioni sindacali degli ultimi anni. “Per definire il quadro di efficienza gestionale di questa Camera, vanno ricordati il tasso di utilizzo degli spazi, che presenta un indicatore paria circa il 30% al di sotto della media nazionale, il tasso di assenteismo per malattie, pari al 2,6%, nonché l’incasso medio per addetto per diritti di segreteria, che è assimilabile al fatturato generato dal volume di attività dei diversi servizi offerti dalla Camera: tale incasso medio, con 45.246 euro, pone Salerno nella stessa posizione delle Camere metropolitane, di Roma e di Milano, che beneficiano di enormi economie di scala, ma soprattutto al di sopra di Camere similari operanti in realtà economiche tra le più avanzate d’Italia”, ha concluso Salvato. “Tutto ciò spiega perché questa Camera è riuscita a superare i due grossi shock di Intertrade, con perdite oltre i tre milioni di euro, e l’abbattimento delle entrate, con il diritto annuale dimezzato. Siamo soddisfatti. Possiamo parlare di una vera eccellenza del “Sistema Salerno”.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati