Lavori fermi in via della Resistenza, la nota di Scafati in Movimento

“Siamo stati in via della Resistenza sul posto dei lavori per la rete fognaria perché chiamati dai residenti e abbiamo constatato che la situazione è davvero indecente”. Così in una nota gli attivisti di Scafati in Movimento.
“È inammissibile – aggiungono – che per soli 10 metri non si crei almeno un senso unico che aiuti la circolazione di questa zona che, ricordiamo, conta migliaia di persone che per ora sono quasi intrappolate. Chi dovrebbe tutelare la libera circolazione o diminuire i disagi è inadempiente. Parliamo soprattutto dei dirigenti comunali che potrebbero obbligare la ditta a lasciare quantomeno un passaggio che potrebbe contribuire a far defluire il traffico. Approfittiamo di questa segnalazione per ribadire che i lavori in via Tricino e in via Catalano, anche se in parte ultimati, non presentano un ripristino dei luoghi come da legge. Se accade qualcosa o se cade qualcuno il responsabile sarà il Comune a pagare saranno i contribuenti di Scafati e non la ditta. Ci si attivi al più presto per segnalare alla ditta che va ripristinato il luogo come ad origine anzi meglio”.