Lettere. Festa di Sant’Anna. Anche quest’anno la tradizionale “Sagliuta”

Ha antiche matrici “La sagliuta a Sant’Anna”. Un rito che si celebra ogni anno, in occasione della festa in onore della patrona di Lettere, Sant’Anna. Una lenta e suggestiva processione che si svolge tra le cittadine di Sant’Antonio Abate e Lettere.

Le popolazioni contadine di diverse cittadine della piana del Sarno, ogni 26 luglio, usavano recarsi presso il Santuario. Tiene viva questa antica tradizione il Comitato Sant’Antuono, che promuove la rievocazione del tradizionale pellegrinaggio che, anticamente, gli abatesi facevano per omaggiare la santa patrona, quando il Comune di Sant’Antonio Abate era ancora una frazione di quello di Lettere.

Successivamente all’autonomia, acquisita nel 1925, la tradizione si rinnova negli anni. L’atto di fede al quale in massa si partecipava era anche alimentato dal fatto che la Santa è stata da sempre riconosciuta come protettrice delle partorienti.

Gli abitanti della Contrada Sant’Antuono, già anticamente, usavano omaggiare l’allora Santa Patrona con questo percorso, lungo il quale, i più fedeli si concentravano in preghiere e quelli meno dediti salivano spensierati per partecipare ai festeggiamenti.

Lo scorso anno proprio il comitato promotore ha un protocollo d’intesa per l’organizzazione e la successiva istituzionalizzazione dell’evento. L’appuntamento per la “La sagliuta a Sant’Anna” è per Sabato 30 luglio a partire dalle ore 19.00 a Sant’Antonio Abate e coincide con la conclusione dei festeggiamenti in onore di Sant’Anna.