Linea d’Ombra, arriva la sentenza di secondo grado. Gambino verso la sospensione?

Una nuova sospensione dalla carica di consigliiere regionale potrebbe scattare, in virtù della legge Severino, per Alberico Gambino.

Stamani, la corte d’appello presieduta da Claudio Tringali ha rigettato l’appello proposto dal pm della DDA Vincenzo Montemurro, ha assolto tutti gli imputati dalle accuse relative ai reati di camorra e ha condannato a due anni e otto mesi (in primo grado si registrò la condanna a 2 anni e dieci mesi) l’ex sindaco di Pagani Gambino e l’ex consigliere comunale Giuseppe Santilli per concussione (caduta l’accusa di violenza privata), per aver favorito l’assunzione di un giovane presso un distributore di carburante all’interno del centro commerciale Pegaso.

Alla luce di questa condanna, Gambino potrebbe essere sospeso dal Consiglio regionale per altri dodici mesi. Il condizionale è d’obbligo. Se così non fosse, ò’esponente di FdI potrebbe ricorrere al Tar.

In caso di sospensione Gambino dovrebbe cedere il posto al neo sindaco di Sant’Egidio Nunzio Carpentieri, primo dei non eletti nella lista di FDI. Nel caso in cui questi dovesse rinunciare entrerebbe Salvatore Arena.