Mercato ortofrutticolo. FdI: “Da Bottone solo bugie”

Non si fa attendere il commento del gruppo consiliare di Fratelli d’Italia alle dichiarazioni rilasciate ai nostri microfoni dal sindaco di Pagani, Salvatore Bottone, in merito al destino del Mercato Ortofrutticolo Pagani-Nocera.

VIDEO – Pagani. Salerno. In arrivo i fondi per il Mercato Ortofrutticolo.

“Ascoltando le parole del Sindaco inadeguato, “sul futuro del mercato ortofrutticolo di Pagani”, l’umana comprensione per gli uomini in “evidente difficoltà” prende il sopravvento e quindi spontaneo sorge il sorriso “per le sciocchezze e le bugie propalate a iosa” – afferma il capogruppo di FdI, Raffaelina Stoia -. Evidentemente, infatti, non sa “che dopo un anno dal trasferimento coatto disposto dalla Regione Campania, su pressioni istituzionali dell’on.le Gambino durate oltre un anno, con atto monocratico dirigenziale” il Comune di Pagani non ha ancora “provveduto ad acquisire al patrimonio comunale la parte immobiliare della struttura mercatale” ed evidentemente non sa che “la Regione Campania non ha ancora trasferito le strade ed i suoli che sussistono all’interno dell’area mercatale”. Ma non sa, neanche, che il Consorzio Mercato Ortofrutticolo è stato posto in liquidazione e che né i Comuni di Pagani e Nocera Inferiore, né la Regione Campania (per la parte ancora in proprietà) hanno stipulato e/o adottato atti che consentano ad esso la prosecuzione delle attività gestionali per cui si pone il problema anche della legittimità delle attività gestionali (vedi affidamenti pulizia e cura aiuole interne ed esterne) che sta portando avanti il liquidatore nominato e tanto al di là dei compiti dello stesso dettati dal codice civile e dalla delibera di assemblea con la quale tali poteri gli sono stati conferiti”.

Riflettori puntati, poi, sui fondi necessari per la riqualificazione. “Ancora, e non per ultimo, non sa che “ogni finanziamento regionale e/o comunitario” discende da “ avvisi pubblici” e non da inventate riunioni in stanze regionali che al massimo possono avere il significato di “ un incontro tra amici” in cui tutto quello che si dice “è solo governo mediatico dei problemi il cui brevetto è saldamente nelle mani del Governatore De Luca e dei suoi pasdaran e di cui il sindaco inadeguato può essere solo subordinato discepolo” – prosegue la nota -. Non abbiamo dubbio alcuno, invece, sul fatto che il Sindaco inadeguato è tenace sostenitore “della gestione privatistica del mercato ortofrutticolo come del ciclo dei rifiuti come dell’elaborazione del PUC”, in tanto supportato da quel variopinto e ristretto cerchio magico che ha avuto l’ardire di costituire – un mese e mezzo fa – una società consortile con al secondo punto degli scopi sociali “ la gestione di mercati ortofrutticoli”. Ovviamente – conclude Stoia – quando si è inadeguati, e facilmente influenzabili, si è soliti fare il conto senza “l’intervento dell’oste” e nel Consiglio Comunale di Pagani non solo c’è l’oste ma c’è anche la volontà e la certezza di non consentire la realizzazione e la concretizzazione di progetti e programmi a danno della città”.