Morto l’operaio caduto dal tetto, lutto cittadino a Sant’Egidio

È morto stanotte all’ospedale di Nocera Inferiore, Luigi Esposito, l’operaio di 43 anni, residente a Sant’Egidio del Monte Albino, che il  25 luglio era caduto dal tetto di un opificio a Casolla, a Nocera Inferiore.

L’uomo era impegnato nelle operazioni di rimozione dell’amianto.  Sin dal primo momento le sue condizioni erano apparse gravissime. Esposito aveva riportato una serie di traumi e gravi lesioni interne. Nella notte, il suo cuore ha smesso di battere. L’uomo lascia la moglie e due figli piccoli.

Nel giorno dei funerali a Sant’Egidio sarà proclamato il lutto cittadino.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati