Nas, sequestri in Costiera Amalfitana. Coldiretti: “Tracciabilità è priorità per aziende e consumatori”

“La mancanza di trasparenza favorisce inganni e frodi. La tracciabilità è fondamentale per tutelare consumatori e aziende agricole”. Lo scrive in una nota il presidente di Coldiretti Salerno, Vittorio Sangiorgio, plaudendo all’operato dei Nas diretti dal maggiore Vincenzo Ferrara, che hanno effettuato sequestri per oltre 4mila chili di prodotti alimentari privi di tracciabilità (ittici, carni, gelati e prodotti lattiero – caseari) in 48 ristoranti della Costiera Amalfitana. “Bisogna dare completa realizzazione al processo di messa in trasparenza del mercato e della ristorazione – afferma Sangiorgio – bene, dunque, il rafforzamento del sistema dei controlli sulla tracciabilità dei prodotti. L’operazione condotta in Costiera amalfitana va nella giusta direzione di tutelare gli imprenditori agricoli, i consumatori e i turisti. Gli alimenti senza etichettatura o, peggio ancora, contraffatti, rappresentano un danno per l’immagine del nostro agroalimentare che sta lavorando da tempo per elevare qualità e trasparenza”.