Nel 2016 668mila incidenti a rischio frode

Nel 2016 sono stati identificati a rischio frode 668mila sinistri, con un aumento rispetto al 2015 di quasi 70mila unità. Lo rileva l’Ivass nella Relazione annuale, in base a dati provvisori. La crescita di questa tipologia di sinistri negli ultimi 5 anni risulta costante: rispetto al 2012, anno in cui erano 400mila, sono infatti aumentati di quasi il 70%.

I sinistri che presentano delle anomalie e vengono quindi considerati ‘a rischio frode’ sono più o meno il 23% di tutti i sinistri denunciati, pari a circa 2,85 milioni.

Maglia nera la Campania, con oltre 115mila sinistri a rischio frode contro i 265mila totali, vale a dire oltre il 43%. La regione più virtuosa invece Valle d’Aosta, con 1.200 rischi di frode su 7.700. Circa la metà (339mila) dei sinistri a rischio frode vengono fatti oggetto di particolari approfondimenti e 50mila di questi sono catalogati come ‘senza seguito’, cioè quelli per i quali specifiche istruttorie hanno avuto esito positivo e le tentate frodi sono state sventate con successo.

Ansa

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati