Nocera Inferiore. Maltempo. Lo sfogo di Torquato

E’ stato in prima linea, in via Giovanni Pascoli, insieme ai soccorritori per aiutare le numerose famiglie colpite dagli allagamenti che hanno interessato la zona, il sindaco di Nocera Inferiore, Manlio Torquato. Ha trascoso l’intera mattinata tra le strade allagate, invocando l’intervento di mezzi adeguati a far fronte all’emergenza. L’Alveo Comune Nocerino ha rotto gli argini in due punti mettendo in ginocchio l’intera zona tra Cicalesi, San Mauro e Villanova. Una mattinata di disagi e paura.

“Quello che è accaduto stamane a Nocera su via Cicalesi non può restare senza colpevoli – scrive Torquato su Facebook – – . Abbiamo chiamato mezzo mondo lo abbiamo fatto in tempo. Siamo rimasti soli. Soli. È da anni che è così. Ad ogni pioggia e rottura di argini. I poveri cristi di via Pascoli, anziani donne disabili. Con l’acqua fino alla cinta io, dentro le loro case loro. Hanno perso molto, oltre la paura. Io non posso e non voglio più accettare che il Comune sia il capro espiatorio di quello che devono fare altri. E non siamo più disposti ad accettare lezioni da professori regioni e altri disastri. Qualcuno deve pagare per quanto sta accadendo. È come una roulette russa dove prima o poi ci può scappare il morto. Perciò stamane preferivo rischiare di rimanerci io”.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati