Nocera Inferiore. Villa Comunale, botta e risposta Iannello-Torre

La Villa Comunale di Nocera Inferiore abbandonata all’incuria: il pd presenta un’interrogazione, ma la maggioranza precisa che gli interventi sono già stati previsti.

La replica ad Antonio Iannello è arrivata in tempo reale, durante la conferenza stampa che si è svolta al Comune per presentare il piano triennale delle opere pubbliche.

L’esponente del pd “su sollecitazione di alcuni residenti di via Solimena, e col contributo degli amici di Polis Sa che hanno fornito la documentazione fotografica”, chiede “di conoscere quali azioni l’Amministrazione intenda porre in essere per la riqualificazione di un sito che è un patrimonio dell’intera città e un luogo simbolo, soprattutto per gli abitanti di via Castaldo e via Solimena, cominciando, ad esempio, dall’eliminazione delle barriere architettoniche che, ad oggi, limitano l’accessibilità ai soggetti diversamente abili” e “di conoscere se è un obiettivo di questa amministrazione rendere fruibile, in tempi brevi, il sito anche nei giorni festivi e non solo in orario di ufficio e con quali modalità si pensa di farlo”.

L’assessore ai lavori pubblici Ciro Amato e il consigliere Massimo Torre hanno chiarito che l’amministrazione ha già previsto gli interventi necessari per la riqualificazione della villa comunale.

“Nel lontano dicembre abbiamo discusso di questo piano e il Pd sa che l’intervento è inserito nel piano annuale –ha dichiarato Torre, presidente della commissione consiliare lavori pubblici-. Non ho ancora letto interrogazione, tuttavia spero non sia pretestuosa”.