Nocera Superiore. Un parco giochi per disabili nell’area degli ex prefabbricati

«Nocera Superiore era un fiore appassito di cui ci siamo presi cura. Gli abbiamo dato sole, acqua ed amore perchè una vera comunità si riconosce dal suo grado di civiltà, dal suo essere unita, solidale, orgogliosa».

Via San Clemente cambia volto e lo fa con un intervento di riqualificazione urbana che consegna alla comunità di Nocera Superiore la nuova piazza Aldo Moro e, soprattutto, un parco giochi per disabili realizzato nello stesso punto in cui, fino ad un anno fa, c’erano gli ultimi prefabbricati del terremoto dell’80.

Ieri sera, con tanti cittadini e con i ragazzi disabili del Centro Nuceria Inclusiva, il sindaco Giovanni Maria Cuofano ha ufficialmente tagliato il nastro della prima di una serie di opere pronte ad essere consegnate alla città nell’arco dei prossimi 30 giorni: dalla nuova scuola di Portaromana al primo asilo nido comunale, solo per citare quelle più ravvicinate.

«La nostra felicità è la stessa di questi ragazzi che hanno trovato nel nuovo parco giochi un luogo di gioia e di serenità – dichiara Cuofano – e questo è impagabile per noi, non ha prezzo, perché incrociare gli occhi di bambini con problematiche psicofisiche che si divertono sull’altalena costruita appositamente per loro è motivo di orgoglio e di soddisfazione. Per il resto abbiamo dato un volto nuovo alla piazzetta di via S.Clemente antistante la biblioteca comunale con un intervento che restituisce a questo luogo il significato sociale di spazio d’incontro e di svago. Abbiamo realizzato anche un intervento di recupero della parete del vecchio Comune attraverso un trompe-l’oeil su muro realizzato dall’artista Vito Mercurio perchè non c’è futuro senza memoria. Al posto dei vecchi prefabbricati e di un degrado che si trascinava da anni – conclude il sindaco – oggi abbiamo un piccolo parco giochi ed un’area pulita, ordinata, bella, da vivere».

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati